Montagna d’estate. Cortina e le passeggiate anche d’estate. Verso Malga Ra Stua.

 

Da Malga Ra Stua a Campo Croce.

Tempo percorrenza delle guide: 30 minuti

Tempo di umani con al seguito bambini: 1 ora

Questo itinerario è uno dei miei preferiti in assoluto. Così bello da sembrare finto. Una semplicità che subito si trasforma in serenità per chi passeggia e appena andati via, vorrete tornarci.

Da Cortina con la macchina andate in direzione Fiames e prima dell’Hotel Fiames sulla vostra sinistra troverete un grande parcheggio e una casetta con il punto informazioni del Parco Nazionale delle Dolomiti d’Ampezzo.

Lasciate la macchina e chiedete ai regolieri che fanno il servizio navetta fino a Ra Stua chi sarà il primo a partire.

Salite alla malga, il costo è di 6 euro e i bambini in genere pagano ridotto.

Arrivati su, iniziate la vostra passeggiata e camminate senza fretta verso Campo Croce. Il sentiero non è asfaltato ma non ci sono grandi massi né grandi pendenze quindi è facile e percorribile da tutti. Unico limite per i bambini piccolissimi è l’altitudine (Malga Ra Stua 1695 mt) e il tragitto con le jeep.

Dalla Malga passeggiate tranquilli e godetevi il tragitto. Incotrerete le mucche, qualche cavallo e se siete fortunati in fondo a Campo Croce forse vedrete qualche marmotta. Tra ruscelli, ponti e l’acqua che sgorga da sotto la terra le attrazioni che la natura offre in questo posto sono stupende. In più tenendo gli occhi bene aperti nei boschetti a metà percorso, troverete tante fragoline di bosco per fare merenda e passare la mattinata.

Arrivati a Campo Croce, vedrete le indicazioni di altri sentieri per proseguire e salire in quota per passeggiate più serie che per ora con i bambini piccoli dovete rimandare.

Dallo slargo di Campo croce noi andiamo a sinistra sul ponticello di legno e poi subito di nuovo a sinistra proseguendo dopo il primo tratto di prato fino a un punto dove c’è un ruscello e un prato comodo per il pic nic.

Campo croce è sempre uno spazio ventilato e noi in genere facciamo una sosta per far volare l’aquilone. Il successo con i bambini è ovviamente assicurato.

Sempre che siate fortunati e le mucche vi lascino usare questo loro pascolo meraviglioso.

Campo croce. Bibi e il suo papà fanno volare l’aquilone.

Le mucche sono le vere proprietarie di questi prati intorno a Malga Ra Stua e in una passeggiata di quattro anni fa sono venute a ricordarcelo: ci eravamo messi a fare il pic nic troppo vicini a loro e evidentemente non eravamo graditi 😉 Una di loro si è avvicinata e ha rubato panino e borraccia a mio nipote di cinque anni che ancora se lo ricorda… Mucche curiose 😉

Quando veniamo qui, noi portiamo tutto per fare il pic nic e goderci la mattina. Poi tornando ci fermiamo a prendere un dolce alla malga e ovviamente farci timbrare il passaporto delle dolomiti e comprare una spilla o uno stemma per il bastone. A ogni piccolo escursionista il suo premio.

Bibi che timbra il suo passaporto delle dolomiti

Bea in aggiunta non si fa mai mancare anche un bel pezzetto di cioccolata 😉

Buona passeggiata e fatemi sapere!!!

Un bacio

Fede

One thought on “Montagna d’estate. Cortina e le passeggiate anche d’estate. Verso Malga Ra Stua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.